Una delle leggende urbane più diffuse è il mistero dell’autostoppista fantasma

La leggenda urbana ricalca questo schema: un automobilista prende un autostoppista che dopo scompare misteriosamente.

Una delle storie basate su questo schema di maggiore fama è quella dell’autostoppista fantasma del North Carolina conosciuta come “Lydia, la signora in fuga”.

La storia racconta che in una notte piovosa nel 1923, una giovane donna di nome Lydia tornava da Raleigh dove aveva partecipato a un ballo con il suo fidanzato.

La coppia stava tornando a casa a High Point, quando in un sottopasso della Highway 70, si è scontrata con un’altra vettura.

Lydia, che quella notte indossava un abito da sera bianco, è morta sul colpo. Da allora, ci sono stati numerosi avvistamenti di un autostoppista donna in quel sottopassaggio che indossa quel tipo di vestito.

zonamorta.it il mistero di lydia la donna fantasma

il sottopasso dove appare il fantasma di Lydia

Uno degli avvistamenti più vividi è quello di un automobilista di nome Burke Hardison.

Una notte guidava su quel tratto di strada quando, in corrispondenza del sottopasso,  vide una donna in un abito da sera bianco che chiedeva aiuto.

Hardison la caricò in auto, la donna era agitata, gli disse che aveva bisogno di tornare in fretta a casa a High Point, dal momento che sua madre doveva essere molto preoccupata. La donna ha dato il suo indirizzo, ma quando Hardison giunse di fronte alla casa, la ragazza scomparve completamente.

Tuttavia Hardison pensò di bussare alla porta. Una donna rispose. Dopo aver ascoltato la storia di Hardison, gli disse che sua figlia, Lydia, era stato uccisa in un incidente presso il sottopassaggio dove lui aveva caricato quella donna.

A quanto pare, Hardison non era stata la prima persona a cui la donna aveva dovuto raccontare questo evento.

La storia sembra un racconto popolare, alla stregua di molte leggende urbane ma i ricercatori hanno scoperto un certificato di morte di una ragazza di 19 anni di High Point di nome Lidia, che è morta in un incidente stradale il 31 dicembre 1923. La leggenda di Lidia, la donna in fuga continua a vivere.

Se ti è piaciuto l'articolo condividi il post sul tuo social network preferito, basta un click su uno dei pulsanti che trovi qui sotto al post, e se ti piace il blog iscriviti alla pagina facebook per restare sempre aggiornato, grazie

(Visited 497 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusby feather