Per la serie strane fobie oggi vi parlerò della paura delle paure, la fobofobia ovvero la paura di avere paura o la paura di sviluppare una fobia.

Lo so, sembra un paradosso, un rompicapo. Una paura che si avvita su se stessa, la paura preventiva di poter avere paura. Fondamentalmente nasce come quasi tutte le fobie da senso di inadeguatezza, bassa autostima, si teme di non riuscire a gestire una paura, è uno stato di ansia così forte che preclude di andare davvero in ansia. Se ci pensate bene assomiglia al blocco che coglie gli innamorati delusi, dopo la fine di una storia importante che ha lasciato lacerazioni profonde nell’animo per come è finita e per quanto si è investito e perso nella relazione si ha paura di cominciare una nuova storia, si cerca di stare lontani da ogni situazione che potrebbe complicarsi, paura di amare, perché amare è soffrire, la paura dunque preventiva di poter soffrire.

Chi sviluppa questa paura ha paura di sviluppare una paura ma in effetti vive già una paura e quindi è come chi teme di svegliarsi dall’incubo in un nuovo incubo e dunque permane nel proprio incubo. E’ un tale stato di paralisi esistenziale che in genere si accompagna a fobie sociali come l’agorafobia.

zona morta paura delle paure strane fobie

Se ti è piaciuto l'articolo condividi il post sul tuo social network preferito, basta un click su uno dei pulsanti che trovi qui sotto al post, e se ti piace il blog iscriviti alla pagina facebook per restare sempre aggiornato, grazie

(Visited 146 times, 1 visits today)
Facebooktwittergoogle_plusby feather